Menu opener

I monumenti più belli da visitare a Roma

Scopri la città eterna con tutte le sue bellezze, note o meno note! Grazie ai consigli dei B&B Hotels puoi preparare il tuo itinerario turistico e ammirare, tra le tante perle che la capitale italiana offre ai visitatori, i 10 monumenti più belli di Roma.

Altare della Patria

L’Altare della Patria è, in realtà, solo una parte del complesso monumentale del Vittoriano, situato in piazza Venezia, celebrazione del Risorgimento italiano. L’Altare è ora sacello del Milite Ignoto.

Ara Pacis

Questo enorme altare, voluto dal Senato per celebrare la Pax Romana, fu inaugurato nel 9 a.C. in Campo Marzio. Per preservarlo dal degrado dovuto a smog, vibrazioni e inquinamento, questo imponente e splendido monumento di marmo è ora custodito all’interno di una struttura che permette anche di “rivivere” l’opera con i colori che si pensa la caratterizzassero al momento della costruzione.

Arco di Costantino

È uno dei tre archi sopravvissuti a Roma, ed è dedicato alla vittoria di Costantino su Massenzio (i resti della villa di questo personaggio storico sono visitabili sull’Appia Antica). I piloni sono di marmo, mentre l’attico è di muratura rivestita di blocchi marmorei. Le iscrizioni e i rilievi formano una specie di compendio di scultura romana.

Arco di Tito

Questa costruzione ad arcata singola è situata nella parte orientale del Foro Romano, ai piedi del Palatino. Costruito in memoria dell’imperatore Tito, celebra le imprese dello stesso nella campagna di Giudea e la sua conquista di Gerusalemme, nonché la cerimonia di trionfo e la divinizzazione dopo la morte.

Cappella Sistina

La Cappella Sistina è la punta di diamante dei Musei Vaticani ed è da annoverare tra i migliori musei di Roma e del mondo. Dopo una visita alla Basilica di San Pietro, passeggiare nei Musei ed entrare nella Cappella è veramente un’esperienza emozionante: gli affreschi che decorano l’ambiente e il maestoso Giudizio Universale dipinto da Michelangelo lasciano veramente senza fiato!

Castel Sant’Angelo

Questo edificio è una vera e propria enciclopedia della storia di Roma. Costruito intorno al 123 d.C. come sepolcro dell’Imperatore Adriano, fu inglobato nelle Mura Aureliane all’inizio del 400 d.C. e divenne un baluardo a protezione della città. Con Papa Niccolò III fu realizzato il Passetto che lo collega al Vaticano e nel 1367 divenne parte integrante delle residenze pontificie. Interventi e modifiche hanno modellato nel corso dei secoli questo imponente edificio fino all’assetto attuale, composto di passaggi, sotterranei, logge e scale.

Colonna Traiana

Eretta per celebrare le vittorie di Traiano in Dacia, riporta la storia di queste imprese. All’epoca dell’edificazione (110-113 d.C.) i rilievi erano colorati, per facilitarne la lettura. Composta di blocchi di marmo sovrapposti e dotata di una scala a chiocciola interna, è ritenuta il primo esempio di arte interamente romana, svincolata dal modello ellenistico.

Mausoleo di Augusto

Voluto dall’Imperatore su modello del sepolcro di Alessandro Magno, ha forma circolare e divenne luogo di sepoltura di numerosi imperatori e delle loro famiglie. Nel corso dei secoli cadde in rovina, per poi essere recuperato in epoca fascista. È il più grande sepolcro circolare noto e, attualmente, si sta lavorando per riportarlo agli splendori originari.

Pantheon

Tempio in origine dedicato a tutte le divinità, è adesso una delle Basiliche minori. L’oculo della cupola (la più grande del mondo) permette alla luce di entrare. Ospita, tra le altre, le tombe dei primi due re d’Italia, di Raffaello Sanzio, Annibale Carracci e Arcangelo Corelli. 

Colosseo

L’Anfiteatro Flavio, costruito tra il 72 e l’82 d.C., è uno dei simboli di Roma. Collocato accanto al foro romano e ai fori imperiali, in uso fino al 523 d.C. per spettacoli e giochi, fu utilizzato come cava e spogliato di gran parte delle decorazioni fino al 1749, anno in cui fu consacrato da Papa Benedetto XIV. Restaurato nel corso degli anni e tornato di uso civile dopo l’unificazione d’Italia, è oggi uno dei monumenti più visitati al mondo.

Altri monumenti fondamentali

Naturalmente, non si può lasciare Roma senza visitare la spettacolare Fontana di Trevi, Piazza di Spagna con la scalinata che sale a Trinità dei Monti, Porta Maggiore all’incrocio degli antichi acquedotti o le Porte Sante a San Pietro, San Giovanni in Laterano, San Paolo fuori le mura e Santa Maria Maggiore. 

I nostri hotel a Roma ti aspettano per un soggiorno alla scoperta dei monumenti, dei musei e dei palazzi di Roma!