Menu opener

Cosa vedere al Parco del Valentino di Torino

Il Parco del Valentino è uno dei più bei parchi di Torino, nato nella metà del 1600 e situato sulle rive del fiume Po. Scopri i suggerimenti di B&B Hotels su come arrivare in quest’oasi di verde e su cosa vedere al Parco del Valentino!

Passeggiata al Parco del Valentino: cosa visitare

Borgo medievale
Si tratta della fedele ricostruzione di un villaggio feudale così come doveva essere nel XV secolo. Fu creato nel 1884 come sezione di arte antica per l’Esposizione Generale italiana, ispirandosi a edifici, arredi e decorazioni piemontesi e valdostani del Quattrocento, per spiegare e insegnare lo stile gotico. Delle botteghe artigiane rimangono quella del ferro e la stamperia, ma passeggiare lungo la via a zig zag permette di ammirare sempre nuovi e suggestivi scorci. La parte a livello del fiume è liberamente accessibile, mentre la rocca e il giardino sono visitabili a pagamento.

Rocca medievale
È il punto focale del Borgo, in posizione elevata rispetto al resto del villaggio. Questa dimora fortificata, con mobili, tessuti e suppellettili quattrocenteschi, le corazze dei soldati e la cappella privata, serve a illustrare gli usi di vita nobiliare del Quattrocento. Visite guidate conducono torinesi e non alla scoperta di questo mondo antico.

Castello del Valentino
Il castello nacque in realtà come Villa Fluviale su volere della Madama Reale Maria Cristina di Borbone. In seguito, fu rimaneggiata per l’esposizione del 1858 nello stile eclettico in voga all’epoca. Con le quattro torri angolari che chiudono un edificio a forma di ferro di cavallo, ha una facciata in stile francese barocco e una di cotto. Gli affreschi del Salone Centrale e della Sala della Caccia sono quelli originari, così come il pavimento in ciottoli bianchi e neri del cortile esterno.

Orto botanico
È uno dei più importanti centri di studio d’Italia, con settecentomila esemplari di piante e fiori, un bellissimo arboreto di fine 800 e una biblioteca con riviste e volumi pregiati. Ospita anche un progetto universitario di apicoltura che permette di acquistare un ottimo miele. 

Fontana dei Mesi
Questa fontana, che prende il nome dalle 12 statue allegoriche dei mesi che ne compongono la balaustra, è composta di una vasca ovale su cui poggiano quattro gruppi di statue. Ognuna di queste rappresenta uno dei fiumi che bagnano la città (Po, Stura, Dora e Sangone). La leggenda vuole che sia costruita nel luogo in cui Fetonte cadde dopo aver fatto imbizzarrire i cavalli del carro di suo padre, il sole.

Flora e fauna
Il parco è la sede perfetta per il soggiorno di varie specie di uccelli, dagli aironi cinerini ai germani reali fino alle gallinelle d’acqua. Il giardino roccioso, tra ruscelli e fontane contiene oltre 200 specie di piante esotiche, che si uniscono alle sequoie, agli olmi, alle querce secolari e alle altre specie arboree che animano questa splendida area verde.

Come arrivare al parco del Valentino

Raggiungere questo parco pubblico, dove è possibile respirare area fresca, passeggiare, utilizzare le belle piste ciclabili o sorseggiare un drink in uno dei bar, è piuttosto semplice. Il parco, che dispone di numerosi parcheggi interni per le auto, è ottimamente servito anche da numerose linee di autobus. Alloggiando nel nostro hotel a Torino non avrai problemi per visitarlo e per ammirare il cuore verde della città. Uno degli ingressi è a pochi minuti dal Ponte Umberto I, che con le sue tre campate collega corso Vittorio Emanuele II e corso Moncalieri.